Tag

, , , , , , ,

pearlLa notizia l’avevo sentita ieri e stamane ho letto un articolo…Andiamo proprio bene…Sull’onda delle ronde padane qualcuno sta resuscitando mostri tipo SS nel volere istituire ronde di nazi-fascista memoria…La prima cosa che salta agli occhi come assurdità è che tutto cio sarebbe contemplato dal famoso decreto sicurezza (quale sicurezza ci sia in questi manipoli di smidollati che si sentono tanti ‘incredibili Hulk’ quando sono in gruppo inneggiando ad orrori che evidentemente si fa fatica a seppellire definitivamente, qualcuno ce lo dovrebbe spiegare…) quindi ‘emanazione’ dello stato (siamo sicuri che si esagera quando qualcuno definisce questo governo fascista, piduista ergo illiberale?…).
Altra assurdità è che a sentire i diretti responsabili di queste iniziative, è tutto un ostentare disponibilità, che “se qualcosa nella divisa non va la si può cambiare…”, che “vogliamo essere un servizio per la comunità ed un supporto per le forze dell’ordine…” e via dicendo…
Sinceramente non vedo quale servizio alla comunità possano offrire soggetti del genere…Quanto al supporto alle forze dell’ordine penso che il migliore supporto che si possa dar loro sarebbe in forniture adeguate, preparazione e selezione delle stesse – onde evitare degenerazioni tipo G8, per intenderci – e non farle affiancare da pazzoidi camuffati – ma neanche tanto, a vedere queste presunte ronde nere di milano – da giovani marmotte…
La summa dell’assurdità si raggiunge nel recepire – forse siamo davvero narcotizzati senza speranza… – tutto ciò come se fosse normale e comunque lecito…Come se una sorta di vaselina psicologica ci stesse lubrificando a tal punto da non farci rendere conto del cetriolo che abbiamo nel didietro…E la mia paura – lo so che sembra un incubo ma purtroppo ronde e rigurgiti fascisti sono cruda realtà, perciò forse la paura non è così ingiustificata – è che quando ce ne accorgeremo, ammesso che ce ne accorgeremo, sarà troppo tardi…

Alla prossima…

P.S.
Nel descrivere l’abbigliamento delle ronde nere milanesi, si fa riferimento alla dotazione di una ‘torcia metallica’…Bene, per esperienza vi dico che una torcia metallica è in genere parte integrante della dotazione dei cosiddetti buttafuori dei locali pubblici (discoteche etc.) che, specialmente coloro che fanno selezione all’entrata, cioè in esterno, non hanno certo la necessità di dover illuminare cose o persone…Bene, posso garantirvi che l’uso di una torcia metallica lunga trenta centimetri e larga sette od otto è quello di aprire un cranio, all’occorrenza…

Nicholas Palumbo

Annunci