Tag

, , , , , , ,

a

ho seguito la prima parte di ‘ballarò’, nella quale si è trattato del caso di questi giorni: la vigliaccata nei confronti del giudice raimondo mesiano…vigliaccata che fin dalle prime reazioni ho pronosticato – vedete sul mio twitter – si sarebbe ritorta contro esecutori, mandante e complici di questa vergogna…una conferma all’esattezza del pronostico potrebbe essere la disperata – ma anche assurda, visto la faccia di bronzo con cui si spacciano come sacrosante le motivazioni se non a supporto, quantomeno la non totale stigmatizzazione del pedinamento – difesa a doppia voce fatta da cicchitto e scajola
la solita tecnica di mandare tutto in confusione confondendo le acque a questo punto dovrebbe apparire nella sua evidente stoltezza anche al più sprovveduto e/o fazioso telespettatore
comincia scajola, accomunando le foto che ritraggono le glorie sarde del premier con il servizio proposto da mattino 5…ora, vorrei capire come, se non essendo coscienti di fare un’operazione di sporca propaganda, si possano dire sconcezze del genere…come si fa ad accomunare il pedinamento di una persona durante una normalissima passeggiata domenicale (con tanto di commento con cui si cerca di metterla alla gogna semplicemente sottolineando cose normalissime – il giudice fuma, aspetta il suo turno dal barbiere e si siede su una panchina – proprio al fine di distorcerle) con dei festini a base di vagonate di prostitute fornite da un noto trafficante di droga ‘in carriera’, a volte imbarcate su voli di stato…
permaflex floris ha anche provato a farlo notare, ma alla reazione piccata di scajola ha opposto il suo massiccio e volitivo sorriso da bravo studente…
comunque, al di là di ipocrisie, si sta delineando chiaramente la strategia vendicativa che ha come obiettivo ogni persona che si differenzi dal monolitismo berlusconiano, siano essi giornalisti che esprimono libere e sacrosante opinioni o – peggio ancora, se vogliamo – persone come mesiano che altro non fanno se non il proprio dovere…ed è altrettanto chiaro come cicchitto & co. organizzino una sceneggiata da proporre a pie’ sospinto in ogni contesto in cui appaiono…e la ciliegina di questo sconcio sta nel voler far passare questo sventagliare alla cieca come la giusta reazione per equilibrare le ingiuste traversie che il povero premier sarebbe costretto a subire…
cosa dire della biagiotti…a me della moda non frega granché…lei sarà anche una brava stilista, ma penso farebbe meglio ad evitare di dire baggianate del tipo che i panni bisogna lavarli in casa sennò poi gli stilisti stranieri ci prendono in giro producendo collezioni ‘escort style’…come al solito, l’ennesima demente che sposta i termini veri del problema…bisognerebbe spiegarle che se – per fortuna – delle boiate di berlusconi almeno all’estero si parla, la colpa non è dei giornalisti se poi tutto il mondo ci sberleffa, ma di chi non ha il minimo senso della decenza – con l’aggravante di ricoprire cariche istituzionali di vertice – e di chi è sodale in tale porcheria
quanto poi alla crociata che san silvio da arcore avrebbe intrapreso al fine di evitare che i postcomunisti prendessero il potere dopo che la magistratura aveva annichilito cinque partiti, vorrei far notare che i cinque partiti sono implosi grazie ai crimini che esponenti degli stessi avevano commesso e continuavano a commettere
penso che andremo incontro ad un inverno caldo…i dossier sospetti quanto farlocchi non mancheranno…e chi è abituato a fare lo sciacallo non si redimerà provando ad essere giornalista degno di tale nome…e penso che chi capiterà nel cosiddetto tritacarne dovrebbe tener duro…magari evitando le buone maniere di chi si dimette quando il proprio nome è ‘chiacchierato’, ma resistere con la forza dell’aver ragione e guerreggiare se serve, altro che pacificazione a armonizzazione – la prassi di battista, per intenderci – visto che sono quindici anni che c’è uno scontro fra due fazioni avverse inconciliabili…
è giusto così: è da quindici anni che un cancro pregresso e ‘controllato’ da tangentopoli è andato in metastasi…e con un cancro c’è poco da conciliare…schiena dritta e determinazione assoluta, questo ci vuole

Annunci