Tag

, , , , , , , , , , , , ,

DSCN1766bn

in passato avevo già pensato alla questione…basta fare una passeggiata per il centro di roma ed è probabile che anche a voi venga data occasione di rifletterci su…
ieri però ‘l’evento scatenante’ l’ho vissuto in diretta in quel di villa torlonia, durante i tre quarti d’ora circa di corsa che avevo appena iniziato
la prendo un po’ alla larga
a me gli animali piacciono…e penso che la migliore condizione per loro sia il massimo della libertà in senso assoluto e il massimo della libertà in relazione al contesto in cui vivono…
sono contrario a cani (specialmente) e gatti in casa, ad esempio…ma se hai un bel giardino ampio è comunque qualcosa…
e penso che le leggi, le norme e le regole vadano rispettate, senza distinzioni e scusanti che, in base alla mia esperienza, da roma in giù siamo bravissimi ad addurre…
intendo, ad esempio, che se io parcheggio lo scooter sul marciapiede, anche se non arreca fastidio o impedimento alcuno, ed uno zelante vigile urbano mi multa, l’urbano sarà anche pignolo, ma io pago e faccio pippa (nel senso che non adduco giustificazioni per un atto che è sanzionabile)
ma torniamo ai cani che ho testè citato…ed alle regole…
si devono tenere al guinzaglio e con la museruola quando li si porta in giro?…beh, piaccia o non piaccia bisogna che i signori padroni se ne facciano una ragione…
non che io sia  ‘precisino’  in merito…anzi, racconto un episodio accadutomi per il quale posso avvalermi di una testimonianza:
tempo fa mi trovavo in una zona di roma in cui – si badi bene – non ero mai stato: accompagnavo un’amica per un colloquio di lavoro; siamo entrati in bar al cui interno, un po’ discosto, stava un cane di quelli ‘pericolosi’…non sono esperto di razze comunque era praticamente uno di quei ‘pitt bull’ enormi
il cane era libero e senza museruola; appena l’ho visto mi sono accosciato ed ho allargato le braccia; lei – si e poi rivelata  essere una feminuccia…anzi una femminona, data le svariate decine di chili… – si è sollevata, mi ha raggiunto, ha preso a slinguazzarmi ed infine si è adagiata davanti a me, con il muso rivolto verso fuori come a dire “e mio e guai a chi me lo tocca”…tutto questo con grande perplessità da parte del barman – padrone della cagna – che mi diceva che la ‘signorina’ non faceva mai così con gli sconosciuti ed era anzi piuttosto aggressiva…aggressività provata dal fatto che pochi minuti dopo, evidentemente all’aver sentito rumori ‘sospetti’, la cagna si fiondava a razzo fuori dal bar per inseguire qualcuno o qualche altro cane, sotto lo sguardo preoccupato del barman che le era andato appresso fuori dal bar…
questo aneddoto per far capire come mi relaziono – in questo caso – ai cani…e pensate che pitt bull ed affini non mi sono tanto simpatici: preferisco altre tipologie…
ma cerchiamo di andare all’oggetto…
un altra regola da rispettare sarebbe quella di raccogliere i bisognini dei nostri fidi amici a quattro zampe quando li depositano sul suolo pubblico…
anche qui mi verrebbe comunque da dire che far fare i bisogni in strada, su un prato, in spiaggia e poi pulire, comunque, se ci si riflette, non è una gran cosa…nel senso che, essendo i luoghi pubblici tali perché di tutti e non perché di nessuno, sarebbe come se io venissi col mio cane a casa vostra, lo facessi cagare nel vostro salotto e vi tranquillizzassi dicendovi “niente di grave, tanto ho il sacchettino e appena ha fatto la porto via…”
senza divagare ulteriormente, torniamo a ieri e alla mia corsa…
mentre scendevo lungo uno dei viali, mi vedo arrivare di fronte due carabinieri a cavallo…non è la prima volta che vedo le forze dell’ordine a cavallo a villa torlonia…sarà per il decoro…come del resto quando si vedono in giro per roma…
ora, proprio mentre mi facevo di lato per non andare ad incocciare sul muso del bravo cavallino, il prode destriero ha ben pensato di spadellare qualche chilata di sterco…che ovviamente sarà rimasta lì per tutto il giorno…
ora mi chiedo…i padroni dei cani sono tenuti – giustamente – a ripulire i ‘lasciti’ indesiderati…ma carabinieri e poliziotti in groppa a destrieri – si badi bene, per il decoro, perché di utilità sinceramente non ne trovo in queste ronde a cavallo… – possono lasciare che i loro animati mezzi di mozione scagazzino tranquillamente per strade, viali e ville…e tenete presente, per inciso ma non troppo, che una ‘defecatio equina’ corrisponde a cinque-sei canine di esemplari di taglia media…
insomma, quanto fa carabinieri a cavallo?…o meglio…il cavallo dei carabinieri, quanta ne fa?…

Annunci