Tag

, , , , , , , , , , , , , , ,

probabilmente sarò scemo o quantomeno sprovveduto…da ciò si potrebbe dedurre che assieme a me i gonzi si conterebbero nell’ambito di svariate centinaia di migliaia…milioni…non saprei…
praticamente tutti quelli che vedono nell’azione di tonino di pietro e dell’italia dei valori qualcosa di buono…qualcosa che in moltissimi casi (chiedete in giro e ne avrete conto) ha riavvicinato se non semplicemente avvicinato tante persone alla politica, in senso più stretto al voto, dando appunto un valore a quelle periodiche ‘chiamate alle urne’ che dovrebbero essere la base di una solida democrazia…
è una riflessione semi amara la mia, nata dalla visitazione di un blog ‘di sinistra’ dove vi è una sezione apposita nella quale trovare critiche all’operato di rappresentanti dell’idv…
di per sé la cosa sarebbe anche lodevole, visto che, qualora ci siano persone che commettono dolo, è giusto che una fonte informativa senza vincoli quale un blog che si rispetti deve essere ne dia notizia…
ma quello che mi lascia più che perplesso, è questa idiosincrasia verso di pietro che a quanto pare si configura come l’elemento più bipartisan (per usare uno chiccosissimo termine alla moda…) contenuto nell’alveo della politica italiana…
oltre a denunciare le ‘magagne’ legali di rappresentanti dell’idv in questa sorta di ‘zibaldone delle dipietrate’, si accenna al nepotismo riguardo al figlio ‘ben introdotto’ in politica grazie al padre ed alla posizione circa la commissione d’inchiesta sul g8, che differenziandosi dalle intenzioni della sinistra (in ispecial modo della sinistra non rappresentata ai giorni nostri in parlamento), veniva tacciata quanto meno di ‘reazionarietà’…
vado a memoria, quindi corregetemi se sbaglio: riguardo alla posizione sul g8, di pietro corresse la sua posizione anche in relazione a ‘rimbrotti’ ricevuti da commentatori non di destra, e comunque era pacifico (solo uno stolto avrebbe potuto non capire) che egli intendeva sì cercare eventuali colpe delle forze dell’ordine ma anche di agitatori di professione (e non quelli prezzolati dai vari ministeri…)…
quanto al figlio, a parte averlo sospeso dal partito (le dimissioni da consigliere comunale non può farle il padre per conto del florido rampollo…), pare che la telefonata ‘galeotta’ che lo faceva sembrare un intrallazzatore, fosse in realtà la prova che stava cercando di ottenere un servizio per il comune ad un prezzo migliore…
comunque (o…mi ritrovo a far l’avvocato difensore…), sfido chiunque a citare una qualsivoglia categoria ed a non trovare all’interno di essa ‘l’elemento deviante’, l’approfittatore…mi scoccia pure far da eco a di pietro, ma alla fin dei conti, quello che contraddistingue una dirigenza è il comportamento che si tiene nel momento in cui l’elemento deviante si è individuato: lo si può gratificare (stile forzitaliota con manager ed ex rappresentanti delle fiamme gialle); lo si può ‘imboscare’ (stile pci con i fondi neri di sovietica memoria o stile post pci con scalate vertiginose a gruppi bancari) o li si può ‘ben servire’ con simbolica ‘tergopedata’ (stile idv)
ma vediamo un po’ di fatti…
io non è che mi ispiri a modelli di destra se penso a come un paese debba essere amministrato e governato…ne consegue che il ‘bacino’ a cui attingere sta a sinistra…cito anche dei nomi: marino, fava, ferrero…non a caso di ‘diverse’ sinistre…di marino ammiro la competenza tecnica naturalmente convogliata in azione politica (che poi per me sarebbe l’unica politica possibile, altro che i ‘ministeriali della politica’ a cui siamo abituati…); di fava apprezzo l’azione e nello specifico l’azione antimafia, data anche la sua provenienza;
di ferrero (mai tenero con di pietro) ho apprezzato ad esempio la differenziazione e la ‘pulizia’ negli intenti, vista l’accozzaglia proposta da bertinotti e la singolare ‘ideologia’ di sansonetti che pare volesse luxuria come novella icona della sinistra ‘tosta’…vaglielo a spiegare a coloro che sacrosantamente hanno ancora nelle orecchie parole come ‘restistenza’ e ‘partigiano’…
a volte mi viene davvero difficile capire cosa vogliano o vogliano fare i big di sinistra…mi chiedo se si rendano conto di quanto si siano allontanati dalla gente (prova ne sia il filmato in calce)…cosa deve pensare un elettore (vedi le ultime politiche) di un bertinotti che mai avendo profferito parola su energie rinnovabili, se ne ricorda proprio quando ha proposto un improbabile cartello elettorale comprendente i verdi…ottimo inteprete di flussi macro economici bertinotti, senza dubbio…ma ha mai riflettuto su come risolvere la questione idrogeologica in italia? perché, se ti crolla una montagna sul tetto di casa, forse la gente non è molto disposta a parlare di tendenze macroeconomiche…un po’ il discorso vale pure per vendola, stimabilissimo, ma se gli chiedi di una riforma burocratica necessaria in ambito amministrativo ti risponde con una mini conferenza di sapore filosofico…
ora, fuor d’ironia, queste provocazioni vogliono significare una cosa sola: dove è la sinistra? dove è quando i lavoratori di eutelia subiscono lo scippo del lavoro e del tfr? dove è quando uno come stefano cucchi muore nel migliore dei casi con gravi colpe di apparati e ‘servitori’ dello stato?
Guardate bene il video qua sotto…a parte le intenzioni di andy (che sempre ringrazio per il supporto) vorrei semplicemente far notare come idv (idv, non di pietro e basta) ci sia quando i lavoratori hanno bisogno di supporto, quando ne ha bisogno una famiglia a cui hanno ‘scippato’ la vita di un loro caro…c’è l’idv, c’è grillo…ma non c’è la sinistra…stendo un velo pietoso sull’assenza vergognosa di alemanno nel caso cucchi, che rimaneva essere un cittadino romano, ma il sindaco ha ben pensato di latitare, forse troppo impegnato ad imbarcare ex fascisti nell’amministrazione o forse perché non più producente l’impegnarsi contro fatti di violenza dal momento in cui non sono gli avversari politici ad amministrare…
concludendo, ben vengano queste ‘liste di proscrizione sugli amici di pietro‘ (che comunque come amici vanta anche persone come de magistris, vattimo ed un fior fiore di magistrati sparsi per il mondo…), ma fra una segnalazione e l’altra, inviterei gli amici (non è ironico) di sinistra a non perdersi dietro sterili distinguo ed assurde differenziazioni, che di per sé non portano a nulla e lasciano il dibattito politico ad avvitarsi su sé stesso quando la politica senza una sobria e solida azione è meno che zero…

p.s.
come per altro con grillo, notate nel video (vedete anche gli altri con diversi impiegati e lavoratori) come di pietro stia tranquillo in mezzo a gente che protesta, senza scorta e discuta con chi giustamente sta portando sotto le finestre dei ‘palazzi’ una protesta sacrosanta…
chiedetevi quanti altri rappresentanti di movimenti, partiti ed istituzioni possono fare altrettanto…

Annunci