Tag

, , , , , , , , ,

chi è di roma mi capirà bene
immaginate una finale di calciotto (otto contro otto). la finale si gioca a san lorenzo. tre giocatori di una delle squadre per un errore di comunicazione all’interno del loro club vanno a tor san lorenzo, quindi in campo si trova una squadra menomata che, alla luce del suo errore, potrebbe gentilmente – e ammettendo la cazzata fatta – chiedere che si giochi a calcetto (cinque contro cinque) invece che a calciotto. spostare la data dell’incontro non si può
cosa fa la squadra che si è presentata con tre giocatori in meno? arrogantemente vuole imporre nuove regole che la riportino in parità…è ovvio che dalla controparte, ad un atteggiamento prevaricatore si risponda “ah sì…allora sai che nuova c’è?…la cazzata l’hai fatta e mo’ la paghi…”

fuor d’ironia, napolitano avrebbe potuto non firmare: per quanto ci sia ‘l’obbligo’ della promulgazione, rimandare il decreto indietro avrebbe costituito un forte segnale, almeno per il rispetto di quei cittadini – e mi voglio mettere nel novero – onesti che davvero credono nella democrazia…se poi è vero, come riporta tonino di pietro, che il quirinale ha partecipato alla stesura del decreto, non voglio neanche usare parole come dittatura, fascismo che con questi banditi (che dei dementi di miei compatrioti continuano a votare intossicando una nazione intera…) che ci governano hanno perfino perso il loro senso tragico…
preferisco dire che siamo nella merda
e penso che voglio uscirne e ficcarci dentro chi si merita di starci
e spero che queste prossime elezioni puniscano a tutto campo criminali, arroganti nonché pavidi ed ignavi

Annunci