Tag

, , , , , , , , , , , , ,

risulta da fonti ufficiali ed affidabili che carlomagno, il ‘freelance’ disturbatore che ha subito le vie di fatto ministeriali del prode la russa, sia un provocatore per vocazione più che per professione (non è iscritto ad alcun albo e lo dice lui stesso)
la mia convinzione è che questo abbia poca importanza e semmai mette in mostra una grave carenza nel nostro sistema informativo: le domande ‘scomode’ tocca farle agli ‘abusivi’ perché media ed operatori ‘ufficiali’, salvo rare e benvolute eccezioni, si guardano bene dal porle
l’evento grave che abbiamo subito – e prego tutti, indistintamente ed a prescindere dalle proprie sacrosante convinzioni, di non farsi distrarre dalla disinformatia messa in atto dalla solita canizza governativa – è che si è verificata una azione violenta ad opera di un ministro nei confronti di un cittadino, di una persona, di un individuo
se tale individuo era o meno abusivo in quel contesto, primaria colpa è da attribuire al servizio di sicurezza del presidente del consiglio che ancora una volta da’ prova dell sua inefficienza; in secondo luogo, qualora fosse stato giusto allontanare il carlomagno, sarebbe stato opportuno che ad intervenire fossero stati dei rappresentanti delle forze dell’ordine, non di certo quelli che fanno parte della scorta personale del presidente del consiglio o di membri del governo o, mi sembra finanche assurdo doverlo precisare, un ministro in prima persona, con metodi che dall’inurbano hanno tracimato nel violento

non si dimentichi le dichiarazioni al limite dell’eversivo che la russa ha rilasciato in questi giorni in occasione del parapiglia scatenato dall’inettitudine della dirigenza pdl nell’ambito della presentazione delle liste elettorali;
non si dimentichi che la russa non è affatto nuovo ad episodi di arroganza, inciviltà e peggio (in questo blog sono presenti altri video dove il ministro da’ degna prova di sé) e non si dimentichi neanche il g8 di genova (il processo di appello che ha visto 44 condanne è di questi giorni), che segna un punto ben preciso di deriva violenta, prodromo di una dittatorialità che innegabilmente va affermandosi ogni giorno che passa

p.s.
sbaglio o nella cabina di regìa del g8, durante gli scontri, erano presenti diversi capoccia di an, fini compreso?…

Annunci