Tag

, , , , , , , ,

se una persona acquista consenso (il verbo acquistare potrebbe non esser casuale…) dicendo che è bene fare una certa cosa e poi si rimangia la parola dicendo l’esatto contrario, deve fare una cosa sola: rimettere l’eventuale mandato; e sì perché delle due l’una: o stai smentendo te stesso per un tornaconto, o ti sei clamorosamente sbagliato, due condizioni che ti rendono inadatto a rappresentare una comunità
e di esempi me ne sono capitati svariati nelle ultime ventiquattr’ore:
all’assemblea delle province italiane, col placet del ministro alfano è stato affermato che le province lungi dall’essere un aggravio per le pubbliche casse, fanno addirittura risparmiare denaro…
un esempio remoto – ma attualissimo – mi si è palesato rileggendo gli editoriali che l’attuale presidente del consiglio scriveva sul corsera diretto ed editato da membri della p2 quando egli stesso si era da poco iscritto alla loggia massonica deviata ed eversiva; in detti editoriali si martellava sulla libertà d’impresa e il libero mercato senza lacci, lacciuoli e ‘costrizioni’ statali…discorso sacrosanto, direi…solo che mi si dovrebbe spiegare cosa sono gli appalti dati in deroga e senza bando dalla protezione civile alle imprese ‘amiche’ a prezzi e costi prestabiliti e gonfiati: non è forse la negazione totale della libertà d’impresa, d’iniziativa e di libera concorrenza tanto sbandierata dal nano mascarato su sopratacchi che è riuscito a far successo solo grazie a forti protezioni, giacché quelle poche volte che è stato ‘sul mercato’ concorrenzialmente s’è ritrovato puntualmente con le terga per terra?

Annunci