Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

tipico caso da nomen omen la proposta del solerte alessio butti…occhio al cognome: butti…difatti la sua proposta ‘la prendi e la butti’
ma restando in ambito proverbiale, non tutti i mali vengono per nuocere – dichiarazione di zavoli compresa, che vede qualcosa di buono(…) nell’assurda proposta di imporre un turn over di presentatori nei programmi di approfondimento del martedì e giovedì…che altro non vuol dire se non “giacché non si possono oscurare ballarò ed annozero, almeno dimezziamone di fatto le puntate rimpiazzandole con altrettante di propaganda filo governativa”
proprio così, dovremmo gioire di questa genialata che un inutile uomo (figuriamoci quanto serve come ministro…) quale rotondi ha definito una provocazione, come se la commissione di vigilanza rai fosse un dopolavoro nel quale ci si svaga fra scopette col morto, quartini di rosso annacquato e, appunto, provocazioni
gioire dunque, se la proposta del solerte butti venisse applicata in maniera bipartisan (yeah…quanto mi sfizia scrivere bipartisan…) 
il motivo è presto detto: è risaputo, anche se non lo ribadisce nessuno, che programmi ‘canaglia’ utili a distrarre (con un pizzico di presunto glamour porta a porta, con urla scriteriate a comando l’ultima parola) hanno ascolti modesti ed in calo, quindi ben vengano i vespa, i paragone ed i prossimi acquisti (pagati da noi, al solito…) come ferrara a condurre nei giorni previsti per i floris, santoro e travaglio; quella corte dei miracoli che presidia la rai si renderebbe presto conto (ed i dati sarebbero inconfutabili, giacché si tratterebbe della stessa fascia oraria e dello stesso giorno) che gli ascolti crollerebbero quando, ad esempio, al posto di  ballarò ci schiaffi un bel paragone…la stessa corte dei miracoli si abbandonerebbe poi all’isteria pura qualora, per par condicio, porta a porta schizzasse nello share se a condurla mettessero santoro…
e, sempre per par condicio, proporrei ezio mauro come turn over di minzolini – almeno negli editoriali – al tg1, giusto per vedere la faccia di masi, conti alla mano, nel constatare che il direttore di repubblica blocca l’emorragia di teleutenti in fuga dal primo(…) tg nazionale
concludendo, non buttiamo la boiata di butti…ne vedremo delle belle

intercettazioni, argomento al quale il nano mascarato su sopratacchi è notoriamente sensibile e verso cui ha un atteggiamento a dir poco non conforme con chi ricopra un ruolo istituzionale: barbara guerra, una delle tante mantenute di ortodossia olgettiniana (la faccia nella foto è sua…) ha fatto da tramite – come risulta da intercettazioni depositate – fra il presidente del consiglio ed il padre di lei che, trovandosi a lavorare alla ristrutturazione di uffici di fli, ha proposto al presidente del consiglio di piazzare una cimice nei detti uffici al fine di spiare gli avversari politici…come dire, il buon papà di cotanta figliuola era convinto di andare sul sicuro, data l’acclarata predilezione del primo ministro verso intercettazioni abusive
sconcerto in famiglia guerra alla risposta negativa del presidente…quello che non si spiega, è come mai un uomo(…) che riveste una così alta funzione, alla proposta di quello che sarebbe stato un atto illecito, abusivo ed illegale, non abbia dato un seguito consono ma abbia semplicemente declinato l’offerta, come se si trattasse di cioccolatini offerti ad uno che sta a dieta
ma si sa: la legalità – ed il senso della stessa – non abitano ad arcore

must d’obbligo: se incontrate belpietro, mi fate il favore di chiedergli a che punto sono le indagini sulla ricerca del suo attentatore e se il solerte caposcorta che avrebbe sventato il molto presunto attentato lavora ancora per lui o se si è trasferito a manhattan per girare un sequel di ghostbusters?

Annunci