Tag

, , , , , , , , , , , ,

in questi giorni il blog sta rilanciando [nella sezione il fatto di ieri] la sempre più triste storia di alte istituzioni come un consigliere giuridico del presidente della repubblica, un procuratore generale di cassazione ed il presidente della repubblica stesso che, non si capisce a quale titolo o secondo quale logica o prassi, avrebbero interferito con le indagini sulla trattativa stato-mafia dei primi anni novanta
a scanso di equivoci e contro (eventuali) mugugni, ribadisco che qui nessuno ce l’ha con napolitano a prescindere, anzi… e cito due articoli che, si potrebbe dire, lo ‘invocano’ come nume tutelare nelle magagne nazionali:

la memoria e la vergogna

presidente napolitano faccia qualcosa o siamo finiti

ciò detto, rimane ovvio che il diritto di critica (e di incazzatura) deve rimanere inalterato a maggior ragione se la persona in questione è persona da noi stimata; e senza dimenticare che lo sfondo di questa ingerenza che se non verrà motivata e chiarita si avvierà ad essere una vergogna nella vergogna, è una mattanza in cui è caduto quanto di meglio una nazione può sperare di avere come uomini di giustizia… quindi, bando alle ciance ed al politichese e chi sa parli, faccia ammenda se è il caso e poi via, a casa, chiunque esso sia e qualsiasi cosa rappresenti

Annunci