mogio mogio ma il presidente si esprime…

non tragga in inganno il titolo: l’importanza di questo ‘flash’ sta nelle ultime righe, dove napolitano precisa e ‘perimetra’ i compiti della protezione civile
certo, nessuno si illuda che questa ‘suasion’ sia messa a buon frutto da un manipolo di affaristi, puttanieri e sessualmente masochisti (vedi balducci) capitanati da un presidente del consiglio corruttore (se va bene…) e di sicuro piduista, pedofilo (ha ammesso lui stesso di frequentare mionirenni) col ‘pallino’ dell’amore…sì per i soldi ed il potere…

TERREMOTO: NAPOLITANO, PROT.CIVILE EFFICACEMENTE DIRETTA

‘Desidero ancora una volta sottolineare, come gia’ ebbi modo di fare nel corso della mia visita a L’Aquila all’indomani del terremoto, la grande intesa e sinergia che si e’ venuta a stabilire a tutti i livelli: corpi militari, vigili del fuoco, autorita’ regionali e locali, con la piena assunzione di responsabilita’ operative e di coordinamento da parte del Dipartimento della Protezione Civile efficacemente diretto. Un riconoscente pensiero rivolgo in particolare al corpo dei Vigili del fuoco la cui bandiera ho voluto decorare in Quirinale. La Protezione Civile costituisce un sistema complesso – al cui vertice si colloca l’apposita struttura costituita presso la Presidenza del Consiglio dei ministri e presente anche capillarmente sul territorio – destinato ad interagire con le altre istituzioni pubbliche centrali e locali, per mobilitare e integrare tutte le energie e le competenze che occorre coinvolgere nelle situazioni di emergenza. Un modello organizzativo sviluppatosi e progressivamente perfezionatosi a partire dagli anni ’90, dotato di poteri eccezionali e che ha raggiunto livelli di straordinaria efficienza, riconosciuti anche a livello internazionale. Un modello che e’ chiamato a fronteggiare le calamita’ naturali e ad esse deve dedicarsi, senza perdersi in altre direzioni di intervento pubblico per ovviare alle lentezze di procedure ordinarie non ancora rinnovate e semplificate come e’ necessario da tempo’. Lo afferma il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel messaggio per il primo anniversario del terremoto abruzzese. –

fonte: repubblica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...