ruby, il nano e gli smemorati

PROCESSO RUBY: I TESTIMONI DIMENTICANO O RITRATTANO

La derubata Pasquino: “Sesso con B? Scherzava”

di Gianni Barbacetto

Fa marcia indietro, Katia Pasquino. Era la grande accusatrice di Karima El Mahroug. Era stata lei, in fondo, a dare il via al caso Ruby: con la sua denuncia per furto, l’aveva fatta finire in questura, in quella notte del 27 maggio 2010 in cui Silvio Berlusconi aveva chiamato da Parigi per farla liberare. All’ispettore di polizia Vito Albanese che aveva raccolto la sua denuncia per i soldi e i gioielli scomparsi da casa, Katia, accusando Ruby, aveva anche detto che la ragazza le aveva confidato “di aver fatto sesso con Berlusconi”.

Ma poi l’amica che si era sentita usata, derubata e tradita, ha cambiato idea. Ieri, nell’aula del processo in cui Berlusconi è imputato di concussione (per le pressioni sulla questura) e prostituzione minorile (per le notti del bunga-bunga), Pasquino canta tutt’altra canzone. Al telefono, Ruby aveva detto a Katia: “Sono dal presidente, adesso ballo, poi mi spoglio e faccio sesso”. Racconta Pasquino di avere reagito: “Ma sei scema?”. E Ruby: “Ma va, sto scherzando!”. Di fronte al cambiamento di toni, il pm Antonio Sangermano le chiede: “Ha avuto contatti o sollecitazioni, positive o negative, in relazione al processo?”. Sollecitazioni, dice Sangermano: e intende dire inviti, consigli, spinte, esortazioni, stimoli, pressioni a modificare, ammorbidire, cambiare la sua versione. Risponde di no, Katia. Domanda il pm: “Negli ultimi tempi è stata a Roma o in altre parti d’Italia?”. “Sì, a trovare il mio ex”, risponde la ragazza. “Ha avuto contatti o sollecitazioni in relazione al processo?”, chiede Sangermano. “Non ho mai avuto contatti con questa gente, ho parlato solo con il mio avvocato”, risponde Pasquino, dall’al – to dei suoi tacchi 15. “Ha mai parlato con qualcuno in riferimento alle dichiarazioni da rendere in questo processo?”, insiste il pm. E lei: “Solo a parenti e amici”. Ci sono state pressioni sui testimoni? I cronisti corrono a chiedere al procuratore della Repubblica di Milano se esiste un fascicolo d’inchiesta a proposito. Edmondo Bruti Liberati risponde secco: “Questo fascicolo non esiste”.

GLI INVESTIGATORI avevano trovato qualcosa di strano già durante le perquisizioni del 14 gennaio 2011 a casa di una delle ragazze delle feste di Arcore, Marysthell Garcia Polanco, in via Olgettina: il verbale-fantasma di Barbara Guerra, raccolto dagli avvocati durante le indagini difensive ma mai depositato. Già allora ci si era chiesto: le testimoni hanno potuto confrontare e “a ggiustare” i loro ricordi? E sono vere le “confidenze ” di Ruby al telefono, in cui accenna che Silvio è pronto a ricoprirla d’o ro , purché non lo metta nei guai? Oggi quelle domande si ripresentano in aula. In verità, aveva tirato il freno già durante le indagini, Katia Pasquino: aveva mandato all’ispettore Albanese un sms che ieri è stato letto in aula: “Ruby non mi ha mai detto di essere andata a letto con il presidente. Non le credevo. Ho ospitato una pazza. La verità non la so, so solo le sue falsità. E ora mi ritrovo senza un lavoro, senza una casa e senza soldi. Stanotte

COSE LORO ho ricevuto anche minacce”. La denuncia per furto, comunque, non c’è più: Pasquino conferma di averla ritirata perché convinta dai legali a rimettere la querela. In cambio di una somma consistente, si era favoleggiato. No, puntualizza Katia: in cambio della restituzione della somma rubata. “Ma Ruby mi ha fatto un danno per la seconda volta, perché quei soldi non li ho mai più rivisti”. Anche gli altri testimoni dell’udienza di ieri non portano acqua al mulino dell’accusa. Alcuni adulti lampadati, camicia bianca aperta o sciarpa ben annodata al collo, raccontano di aver frequentato Ruby, quando era solo una ragazza minorenne e un po’ sbandata, “ma solo per amicizia”. Cene e compagnia, tra discoteche, locali e ristoranti delle interminabili notti milanesi. Addirittura ospitalità per giorni a casa loro. Ma niente sesso. A nessuno Ruby ha detto subito di essere minorenne. A qualcuno ha raccontato di essere un po’ ma – rocchina e un po’ brasiliana, di avere genitori ricchi, o parenti (allora) potenti come l’ex presidente egiziano Mubarak. Si consolida così l’immagine di una ragazza inattendibile, bugiarda, pasticciona, ma che finisce per alleggerire la posizione di Berlusconi.

SCIOLTO ed eloquente il teste Antonio Passaro, ballerino, showman e spogliarellista di notte e di giorno giovane avvocato impegnato a preparare il concorso per diventare magistrato o notaio. È il ragazzo che Ruby assedia per settimane. Vorrebbe avere una relazione con lui. Addirittura gli promette 4 mila euro a settimana. Uno scherzo ai limiti dello stalking. Ma Passaro rifiuta e allenta i rapporti con la ragazza. È a lui che Ruby racconta (intercettata): “Noemi era la pupilla, io il culo”. Di Berlusconi, s’in – tende. Ma ieri il ballerino-avvocato racconta: “Era una ragazza che raccontava tante storie. Io non le credevo, le davo corda e la lasciavo dire”. A fine giornata, soddisfatti i difensori di Berlusconi, Niccolò Ghedini e Piero Longo: “È un’udienza andata bene”. E certo: perché i testimoni hanno ribadito che Ruby diceva di essere maggiorenne e di non aver fatto sesso con Silvio. Restano quelle insistite domande del pm sugli spostamenti di Katia Pasquino, sulle “sollecitazioni” eventualmente ricevute prima di venire a deporre in aula.

Ma sono parole sospese, senza (per ora) conseguenze concrete. La prossima udienza, il 16 aprile, la musica sarà diversa. Arriveranno le testimoni oculari del bunga- bunga. Tra queste, Maria Makdoum, la danzatrice del ventre che durante le indagini ha raccontato gli spogliarelli, gli strusciamenti. Arriveranno Ambra Battilana e Chiara Danese, che scapparono via dopo una sola esperienza alle “cene eleganti”. Arriveranno Imane Fadil, Natascia Teatino, Maria Diana Iriarte Osorio, Melania Tumini. Faranno marcia indietro anche loro?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...