il senso di renzi&co. per la legge elettorale

IMG_7531copia“se il pd risulta essere il primo partito il premio di maggioranza va alla lista e non alla coalizione”

“e se i cinque stelle prendono più voti?”

“allora il premio di maggioranza va alla coalizione”

“e se i  cinque stelle, pure da soli, prendono più voti di tutti i partiti e di tutte le coalizioni?”

“Allora buchiamo il pallone”

Annunci

io sto con de magistris. e con grillo

il caustico post di grillo riguardo la proposta di de magistris verso un’unione, o meglio una comunione d’intenti fra i diversi e variegati soggetti ‘a sinistra del pd’ ha lasciato ovviamente perplesso anche me
tant’è che ho dato uno sguardo ai commenti sul blog di beppe…non che me lo aspettassi, ma evidentemente questa perplessità è comune a molte altre persone, come me, pro-grillo: ad occhio e croce il 70% dei commenti sono contro il post…alcuni mandano letteralmente a fanculo grillo proponendosi di non votarlo più (sono quindi persone che ‘votano a cinque stelle’)
qualcuno (è venuto in prima battuta in mente anche a me) ha giustamente suggerito se, vista l’amicizia fra i due, non fosse stato il caso di fare una telefonata prima di mettere quel post sul blog
molti dei dissenzienti – citando anche sonia alfano – hanno espresso quel che io ho pensato da subito ma che in effetti ho già ‘predicato’ in altri articoli di “blue’s rage”: se ci sono differenti realtà che possono unirsi negli intenti, fermo restando le diversità operative, le specificità, è cosa buona e giusta che si puntino e raggiungano obiettivi con comunanza di sforzi
idv, checchè se ne dica, la sua parte la sta facendo…magari ingoiando qualche rospo di troppo; prova ne sia del terrore che suscita nella maggioranza che contro di pietro non sa più quali bufale inventare (l’ultima, quella su Ahmed Dogan, bollato come un criminale, che in galera c’è stato in quanto rappresentante della minoranza turca, amnistiato quando in Bulgaria si è avuto l’avvento della democrazia…praticamente quella fogna che è diventata il settimanale panorama riuscirebbe a dire, parlando di pertini, che l’italia ha avuto un ex galeotto come presidente della repubblica…)
fra l’altro, quando di pietro e grillo si incontrano in manifestazioni si salutano e abbracciano da compagnoni; beppe ha coniato per tonino il nick ‘kriptonite’…resta quindi strano il ‘velenicchio’ che grillo a volte fa sgocciolare quando si raffronta ad idv
magari lo fa anche per ‘pungolare’, comunque rischia di lasciare interdetti i suoi stessi sostenitori; e, non da ultimo, potrebbe cominciare ad essere controproducente usare attacchi ‘a ciel sereno’ quando invece da parte di idv vi è sempre un atteggiamento cortese e di sponda (il che la direbbe lunga, non tanto in relazione alla questione in oggetto ma per tutto il resto, dell’atteggiamento da padre-padrone che si imputa a di pietro in idv: a me sembra fin troppo accomodante, pensate un po’…)
tornando all’oggetto, nella proposta di de magistris non trovo niente di ‘antico’ o sconvolgente; pare che il suo lavoro in europa lo stia svolgendo più che egregiamente; gli stessi grillini sono contrari allo strappo di beppe…
non sarà che ‘sto post stia stato messo giù da un ghost writer un po’ troppo zelante?…
vorrei far notare che molti dei commenti al post ‘incriminato’ sono stati censurati e sono apparsi solo dopo che gli autori (lo precisano) li hanno riscritti e ripostati…e sinceramente non ce lo vedo grillo in persona che sta davanti al computer a cancellare post non graditi…e comunque una motivazione a questa ‘censura temporanea’ dovrebbe esser fornita: ovvio che spero sia un intoppo tecnico, ma anche solo un’ombra di censura sul blog è quanto di più pernicioso, vista la natura ‘aperta’ del contesto

cota…perché?…

ripropongo un video nel quale la vacuità di cota – e della lega tutta – è enucleata grazie alle stesse sue parole
è solo grazie alla propaganda pura ( e manco dura…) che in uno stato civile  si può trovare soggetti del genere a governare
ribadisco che alla luce di quel quattro per cento ottenuto dalla lista a cinque stelle in piemonte i cui voti, magari non tutti, sarebbero potuti confluire sulla bresso mandando a casa cota con la coda tra le gambe, l’amaro in bocca c’è eccome…ma sarebbe una sterile critica di parte: il vero problema rimane un pd che si è ‘ricordato’ delle fabbriche giusto in finale di campagna elettorale – meglio tardi che mai, ma meglio di pietro che si è seduto in mezzo a loro quando c’era da appoggiare  sacrosante proteste ed offrire una sponda ‘forte’ -; un pd che grazie a d’alema voleva riconsegnare la puglia al centrodestra (visto che il baffetto del tavoliere le cose più eclatanti che ha fatto sono tutte a favore del pupo di arcore, perché non fa outing ed entra a corte come han fatto in tanti? non chiediamo neanche fini in cambio…); un pd e tutto il centrosinistra che non deve assolutamente addossare a grillo colpa alcuna, giacché è da anni che riempie piazze e teatri, senza sostegno dei media, in special modo della televisione – è grillo l’epurato ante litteram, altro che luttazzi, che in televisione ci è tornato (la7) ed è stato mandato via sì con una scusa, ma in realtà perchè aveva messo su un programma che faceva cagare, con attori pessimi -; un grillo a cui si sarebbe dovuto guardare e dare ascolto per tempo: farlo col senno di poi non è ‘sta grande intuizione politica…non farlo neanche adesso sarebbo solo demenza
se poi, nonostante tutto, riesco a vedere rosa, è anche perchè il pdl paga il suo ‘pubblico’ per assistere a manifestazioni che fanno il vuoto, mentre grillo e popolo viola riempiono piazze se ausilio di supporti ‘istituzionali’…e la gente è addirittura disposta a pagare lei per partecipare ad uno show di beppe
sta tutto qui: nella differenziazione…bisogna differenziarsi da questo centrodestra che definire ‘schifoso’ è eufemistico, mentre il grosso delle energie il pd le spende nel differenziarsi dalla parte più viva ed onesta del centrosinistra…
a casa i ‘profeticchi’ e chiedano scusa all’elettorato per l’ennesima assurdità che ormai è un film già visto: la nostra nazione in mano ad una banda che non ha la maggioranza, il suo maggior partito che perde voti a tutto spiano ed il cui capo però imperversa in televisione, barando, drogando il voto e continuando a fare quel che ha sempre fatto: giocare sporco
forse i maggiorenti del centrosinistra sono masochisti; fore sono semplicemente inetti…in ogni caso è il momento di scuotersi o di andare a casa…anzi, penso che qualcuno, a prescindere da ‘scosse’, a casa ci debba andare comunque