il senso di renzi&co. per la legge elettorale

IMG_7531copia“se il pd risulta essere il primo partito il premio di maggioranza va alla lista e non alla coalizione”

“e se i cinque stelle prendono più voti?”

“allora il premio di maggioranza va alla coalizione”

“e se i  cinque stelle, pure da soli, prendono più voti di tutti i partiti e di tutte le coalizioni?”

“Allora buchiamo il pallone”

Annunci

caro renzi, se proprio non riesci a far pace con la lingua italiana, almeno chiedi scusa a manzoni

IMG_7531copiacito la mia memoria (fallibilissima) e un articolo di wanda marra su ‘il fatto quotidiano’ di oggi, 17 dicembe 2014, alla fine del quale la giornalista – verosimilmente sbagliando – richiama la presa in giro del giorno precedente messa in atto dal presidente del consiglio ai danni dei parlamentari pentastellati, a quali diceva che le loro grida non erano qualitativamente paragonabili alle grida di manzoniana memoria…
dico che la marra sbaglia in quanto nel suo articolo si parla di ‘urla’ e se così fosse, renzi avrebbe commesso non uno ma due errori (ad onor del vero io ricordo che nel suo discorso il presidente abbia usato il termine ‘grida’)
comunque, l’errore sta nell’accomunare ‘grida’ come plurale di ‘grido’ alle ‘grida’ (anche ‘gride’?) di manzoni in quanto nel primo caso si tratta di esclamazioni, uso della voce a volumi alti e altissimi mentre quelle citate ne ‘i promessi sposi’ altro non sono che veri e propri editti dei governatori del tempo che venivano scritti ed affissi lungo le mura cittadine…
praticamente il buon renzi, alla spasmodica ricerca di battute che non fanno ridere nessuno se non i suoi accoliti, si è prodotto nell’ennesimo strafalcione logico/linguistico che i suoi yesmen si guardano bene dal fargli notare…il punto è che renzi sembra avercela con i comici, che comunque i comici sanno farlo, mentre lui continua ad essere non comico bensì ridicolo

il telefonino a gettoni ed il manganello per tutte le stagioni

sindacalistaguardate bene questa foto: il signore col buco in testa è gianni venturi, dirigente fiom, noto per la sua pacatezza e quindi manganellato a freddo (dicano quel  che vogliono alfano&co., il corteo dei lavoratori di terni era pacifico e composto e tutte le testimonianze sono in tal senso univoche)
quel che però è da notare e far rilevare è quell’obsoleto telefonino tenuto in mano dalla signora di spalle, verosimilmente una provocatrice iscritta al sindacato per giunta di rosso vestita…dico io, ma dove andremo a finire: è appena uscito il nuovo i-phone e tu vai ai cortei con quel telefonino che non funzionerebbe neanche coi gettoni di renzi…

renzi e il manganello della vergogna

ritaglio squadradopo aver avuto avuto notizia e visto cosa è accaduto ai manifestanti delle acciaierie speciali di terni, non potevo non scrivere questo articolo – lo sto facendo di getto, chiedo venia per eventuali errori – a maggior ragione dopo aver avuto una conversazione avuta con un amico che, in fin dei conti, ancora continua a credere in renzi…
la considerazione è semplice: se la risposta a dei manifestanti (pacifici) è quella solita e ritrita del manganello, torna in mente la domanda delle domande, e cioè in cosa renzi e il suo governo sarebbero ‘di sinistra’…utile ricordare che 1) il ministro degli interni è alfano (già questo spiega i manganelli, che non picchiano da soli e di cui non si può incolpare i soli celerini che, nove volte su dieci, non sanno neanche ciò per cui picchiano, comandati di farlo), 2) la costituzione la si riforma con un pregiudicato, 3) degli esponenti del governo (guidi) ed europarlametari (picierno) o bofonchiano dei cacofonici ‘ci dispiace’ o addirittura straparlano di segretari di sindacato eletti con tessere false che, qualora fosse pur vero, cosa cazzo c’entra con lavoratori in via di giubilazione da un’azienda di eccellenza picchiati senza ritegno ce lo dovrebbe spiegare, a parole loro, magari, o col proverbiale disegnino, se proprio non ce la fanno…

renzi e l’acqua calda

IMG_7531copia
di primo acchitto verrebbe da dargli della bestia…a pensarci bene però le vere bestie sono coloro i quali si bevono queste cretinerie senza almeno obiettare (discorso a parte per chi si rende conto benissimo ma fa finta di nulla, magari per convenienza)

“il posto fisso non c’è più perché è cambiato il mondo”
cazzarola che pensiero profondo…il punto però è un altro: se il mondo è cambiato non è perché mago merlino s’è svegliato storto ed ha sfornato un incantesimo, quindi, chi si assume l’onere e l’onore di ‘cambiare le cose’ deve fare in modo che se il ‘mondo cambia’ non deve essere regredendo, ma semmai aumentando tutele e qualità della vita
il mondo non cambia da solo, ma perché qualcuno forse nostalgico del medio evo si sta facendo gli affari propri sotto gli occhi di tutti e con coloro che istituzionalmente avrebbero il compito di correggere questo andazzo del tutto inadempienti ed inadeguati (o adeguati ed addestrati a nulla fare, ma con tante parole…)

“gli ottanta euro li do a chi non vota, i bambini”
difatti ci si aspetta che frotte  di neonati vadano a mangiarsi una pizza e fare un paio di giri a gardaland, in comitiva, perché no…mamme e papà questi (ancora presunti) ottanta euro mica li spenderanno loro, quindi non c’è motivo alcuno per considerare questo provvedimento l’ennesima mancetta elettorale…

ce lo mandate voi o penso a tutto io?

il pd drogato

IMG_7531copia che i nostri beneamati politici parlamentari le leggi non sapessero farle s’era capito da un pezzo; che renzi & co. riuscissero a fare il peggio del peggio da poco ma lo abbiamo capito uguale…l’oggetto è la legge (era un decreto governativo, per la cronaca) sullo spaccio che ha reso di fatto inutile dare la caccia ai pusher, tanto il gip è ‘costretto’ a rimetterli fuori qualora acciuffati

per i dettagli basta informarsi su un qualsiasi organo di informazione minimamente decente, mentre io vorrei focalizzare l’attenzione su una dichiarazione attribuita a donatella ferranti (pd) la quale recita: “la legge deve tutelare i ragazzini che spacciano fra amici”

si, avete letto bene: “la legge deve tutelare i ragazzini che spacciano fra amici”

ora, a parte il fatto che non si capisce perché in nome di baby puscher si debbano tenere fuori elementi di spiccata e conclamata pericolosità sociale quale gli spacciatori di professione, ma cosa cazzo ha ingurgitato la ferranti per dire che la legge deve tutelare uno che spaccia?!?…

renzi il ducetto

un guappo di carIMG_7531copiatone…sì non mi viene definizione migliore per le cazzate che il presidente del consiglio spara con la costante eco dei suoi replicanti, ministro boschi in testa
il tutto basato e condito su falsità e mistificazione del reale che farebbero ridere se non fossero da piangere; ad esempio, dire che un senatore non vale il parere del 41 per cento degli elettori può anche essere vero (comunque ho dei dubbi, giacché un senatore rappresenta gli elettori stessi), ma da quale oracolo renzi ha saputo che il 41 per cento degli elettori vogliono un senato di nominati, non diminuito nel numero e di cui a tutt’oggi non sono state definite le competenze? detto in altre parole, un carrozzone che costerebbe una montagna di soldi (nostri) distribuiti a chi pare e piace a loro senza che si sappia se effettivamente questo tanto vituperato bicameralismo perfetto venga corretto…
intendiamoci, il trucco è vecchio: siccome ho i voti, quello che penso io è quel che pensa chi mi ha votato…ma non è proprio così e basta chiedere in giro (lo testimoniano anche sondaggi) per rendersi conto che un senato composto in base a questa scellerata idea di ‘nomina’ piace a pochi se non a nessuno…e non è epurando chi dissente (d’accordo, una commissione non è il parlamento e la linea di partito ha bisogno di necessario supporto, ma in democrazia le idee si confrontano, altro che mandar via chi le ha diverse o integranti le nostre) la via per fare delle riforme vere e serie